Progetto: Se il mondo fosse migliore, veramente migliore di com'è, come sarebbe? Secondo gli studenti delle scuole secondarie piemontesi, cui la Regione Piemonte ha posto questo interrogativo, in un mondo migliore le persone vivrebbero in modo 'slow', avrebbero cura del loro territorio e della loro identità culturale, riuserebbero, riciclerebbero e ristrutturerebbero senza sosta, vivrebbero secondo i dettami dell'ecostile (che sarà mai?) e, udite udite, non si arrogherebbero mai il diritto di sentirsi innocenti. Sarebbe davvero migliore, un mondo siffatto? Non lo sappiamo. Sappiamo invece che in un mondo migliore avremmo tutti lo spirito indomito dei Drum Theatre, trascinante ensemble di percussionisti (molti dei quali diversamente abili) che ha concluso in bellezza  la cerimonia di premiazione.