Le parole sono azioni

Progetto: Lavorando da anni con la Fondazione Carlo Molo, attiva nell’ambito della sessuologia, delle neuroscienze ma soprattutto nello studio e terapia della sindrome afasica, ci siamo resi conto di quanto cogliesse nel segno Wittgenstein quando diceva che “le parole sono azioni”. Soprattutto noi comunicatori (?) siamo abituati a manipolare le parole, contraffarle, trattarle con leggerezza. C’è il suo bello, chi lo nega, e tuttavia è altrettanto importante rendersi conto del rovescio della medaglia, del fatto che le parole possono anche divenire ostacoli difficili da superare. In fondo, anche la disperazione è fatta di parole.Il sito Isabile.it, di cui abbiamo curato il rifacimento, è stato realizzato in modo che fosse facilmente utilizzabile da parte di chi, come gli afasici, ha un rapporto complicato con le parole in quanto suoni e in quanto segni. Per quanto ci si sforzi, si resta sempre lontani dalla piena ‘isabilità’…